NEWS

Ecco la classifica dei migliori smartphone da selfie
Post by: Mv service
31/07/2020 16:15

Il portale DxOMark ha iniziato a valutare separatamente le fotocamere da selfie dei migliori smartphone, dando vita a una nuova graduatoria

(Foto: Gaia Berruto/Wired)

Per quanto alcuni le giudichino controverse, negli ultimi anni le classifiche di DxOMark hanno saputo influenzare non poco l’opinione comune relativa ai migliori smartphone in ambito fotografico a disposizione sul mercato. Da tempo ormai i produttori sfoggiano i punteggi più alti affidati ai propri smartphone come trofei, e per questo motivo DxOMark ha deciso di iniziare ad approfondire un aspetto di questi smartphone finora toccato solo marginalmente dal portale: le fotocamere anteriori. Da oggi tra le classifiche a disposizione c’è anche un punteggio denominato DxO Selfie, che crea una graduatoria esclusivamente dedicata alle fotocamere anteriori dei telefoni più blasonati.

L’idea in effetti ha senso: alcuni produttori, nel puntare a spingere al massimo le prestazioni delle proprie fotocamere principali, decidono invece di andare al risparmio quando si tratta di investire nella qualità degli autoscatti. La classifica preliminare pubblicata da DxOMark riflette questa tendenza: telefoni giudicati nel complesso fenomenali come Huawei Mate 20 Pro e P20 Pro scivolano infatti in settima e nona posizione dietro ad avversari usciti anche nel 2017 ma che secondo il portale hanno mostrato più attenzione per il proprio comparto fotografico secondario.

(Foto: DxOMark)

Ecco dunque che lo scettro temporaneo in ambito fotografico lo conquistano a pari merito Google Pixel 3 e Samsung Galaxy Note 9; il primo in virtù di un sistema di messa a fuoco preciso e di un obbiettivo secondario grandangolare; il secondo grazie a una maggiore accuratezza nella riproduzione dei colori. In ambito video invece il gadget Samsung sembra staccare l’avversario di qualche punto. In realtà mancano ancora molti modelli all’appello: il sito è impegnato a recensirli e troveranno il loro punteggio nei mesi a venire.

(Foto: DxOMark)

Fonte: WIRED.it