NEWS

Anonymous contro il governo, viola il sito della conferenza città-regioni
Post by: Mv service
14/09/2020 16:15

Il collettivo di hacker ha colpito il portale per protestare contro le politiche del governo verso gli enti locali. Qualche giorno prima un'azione per denunciare le morti bianche sul lavoro

Il sito internet della conferenza stato-città è stato hackerato il 16 gennaio 2019 dal collettivo di hacker Anonymous Italia. Lo scopo dell’attacco è stato quello di inviare un messaggio al governo composto da Lega e Movimento 5 Stelle. Come si legge sul blog di Anonymous: “Vi siete proposti come il “cambiamento”e l’unico cambiamento è stato del proprietario della poltrona sulla quale ora siete saldamente incollati voi “onorevoli””.

Per questo motivo hanno scelto di compiere l’hacking del sito della Conferenza Stato-città, per ricordare al governo che alcune realtà, come quella dei Comuni italiani, non dovrebbero essere accantonate e dimenticate.

La conferenza stato-città e autonomie locali è un organo collegiale italiano, che opera a favore della cooperazione tra il governo e gli enti locali, con lo scopo di avvicinare i sindaci e i presidenti delle regioni agli organi statali e stabilire politiche comuni.

Anonymous ha scelto questo bersaglio “dati gli evidenti problemi dei Comuni italiani che vengono sempre ascoltati e mai risolti”. Questo attacco vuole essere un monito: gli hacker hanno pubblicato su privatebin le credenziali di accesso per gli admin del sito e i dati tecnici del server violato. Su Twitter gli hacker scrivono: “Speriamo che questo dump vi faccia rendere conto di cosa avremmo potuto fare”.

Di recente il gruppo di attivisti ha anche violato i siti di alcune agenzie per il lavoro, camere di commercio, associazioni di categoria, centri per l’impiego ed enti bilaterali per protestare contro le morti bianche sul lavoro. “Sono già 9 i morti per infortuni sui luoghi di lavoro nel 2019 (9 Gennaio)”, si legge sul blog di Anonymous.


Fonte: WIRED.it