NEWS

WhatsApp si potrà sbloccare con impronta digitale o riconoscimento facciale
Post by: Mv service
26/11/2020 16:15

Gli sviluppatori della app stanno lavorando a un sistema per proteggere le conversazioni con un blocco biometrico, al momento solo per iPhone

(Foto: WaBetaInfo)

Una delle prossime novità in arrivo su WhatsApp farà la gioia dei più paranoici. Stando a quanto riporta WaBetaInfo, gli sviluppatori della piattaforma di messaggistica istantanea stanno lavorando su un sistema di protezione in grado di proteggere ogni accesso all’app con la richiesta di un’impronta digitale o dell’autenticazione facciale. La novità è stata avvistata sulle versioni preliminari dell’app dedicate a iOS e si riferisce dunque a Touch Id per gli iPhone 8 e precedenti e a Face Id per tutti i dispositivi successivi, mentre al momento non si ha notizia dello sviluppo di una simile funzionalità per la versione Android dell’app.

Una volta attivata la funzionalità (l’interruttore è situato nelle impostazioni dell’app relative alla privacy), WhatsApp chiederà semplicemente di posizionare il dito sul sensore o di mostrare il proprio volto alla fotocamera frontale per accedere alle conversazioni, anche se il telefono è già stato sbloccato. Se i tentativi di sblocco dovessero andare a vuoto il telefono chiederà invece il codice di accesso, esattamente come avviene quando si prova a riattivarlo dallo standby.

WaBetaInfo descrive la funzionalità come ancora acerba, il che vuol dire che, prima di averla a disposizione, il grande pubblico dovrà attendere. Il discorso in realtà vale probabilmente anche per gli utenti Android, dato che ormai è insolito che un grande team di sviluppo come quello dietro a WhatsApp privilegi una versione della propria app rispetto all’altra. Se poi per questa fetta di utenti lo sblocco biometrico non dovesse veramente arrivare, poco male: ormai molti produttori di smartphone Android inseriscono all’interno del sistema operativo un sistema di blocco selettivo delle app nel quale può essere tranquillamente inclusa anche WhatsApp. Per attivarlo e impostarlo basta cercare all’interno delle impostazioni di sicurezza del telefono.


Fonte: WIRED.it